Monte Reixa

Partiti da casa con l’idea di esplorare le fonti del Rio Baracca, silenzioso torrente dove abbiamo trascorso l’estate, arriviamo a destinazione e troviamo un tempo pessimo. Senza perdere la speranza proseguiamo verso il Passo del Faiallo e ci inventiamo qualcosa pur di fare due passi ugualmente.

cartina

La cartina è tratta dal libro: “Béigua Geopark – collana appennino” di Andrea Parodi.

 

Accesso: uscita autostradale di Masone, seguire indicazioni per Passo del Turchino e poi Passo del Faiallo. Lasciare la macchina nel parcheggio nei pressi dell’agriturismo “La Nuvola sul Mare”. Per foto e info: http://lanuvolasulmare.com 

Difficoltà: facile

Dislivello: 220 m

Tempo di percorrenza: 2 ore (intero anello)

Itinerario: una volta parcheggiata l’auto, entrate nel parcheggio dell’agriturismo e proseguite verso l’arco di legno indicante l’ingresso dell’Alta via dei Monti Liguri. Invece di oltrepassarlo, prendete la stradina sterrata sulla vostra sinistra che porta sul retro dell’agriturismo. Entrate nel bosco e raggiungerete una radura da cui partono diversi sentieri. Imboccate il sentiero a sinistra con indicazione Passo della GavaFabbriche, segnaletica .

Una volta su questo sentiero proseguirete scendendo leggermente di quota fino a raggiungere il colle del Bric Malanotte, qui troverete un bivio con un sentiero che piega a destra e uno che scende bruscamente a sinistra verso Fabbriche. Prendete il sentiero che piega a destra con segnaletica ●● e proseguite fino ad incontrare il Rio Malanotte.

20170910_113044~2

DSC02145~2

A questo punto il sentiero risale leggermente e prosegue in direzione del Passo della Gava. Proseguite fino al cartello che vi indicherà la strada per raggiungere il Rifugio Gilwell lasciando il sentiero principale.

20170910_122458~2

[Se non volete fare tappa al Rifugio potete proseguire sul sentiero principale fino al Passo della Gava e risalire verso il Monte Reixa da qui, vi unirete al sentierino che dal Rifugio vi porta alla cima]

 

DSC02147~2

Se vi siete fermati al Rifugio, per salire in cima al Monte Reixa prendete la traccia erbosa che inizia dalla passerella in legno del piano superiore del Rifugio. Anche se poco evidente non potrete sbagliare, incontrerete poco dopo il sentiero proveniente dal Passo della Gava con segnaletica X [quello da cui arriverete se evitate la deviazione al Rifugio]. Risalite fino ad incontrare la sorgente du Bullu (il nome non si legge molto ma è l’unica fonte che troverete sul sentiero, quindi non potete sbagliare). Continuate a seguire il sentiero che sale, tenendo la destra, passando accanto a Ca du Bullu.

copertina

Seguite il sentiero X fino alla cima del Monte Reixa. Giunti alla croce del Reixa prendete il sentiero che svolta a destra, sempre con segnaletica X, che dopo una breve discesa entra nel bosco di faggi.

DSC02186~2

 

 

Restando su questo sentiero ritornerete alla radura che avete incontrato all’inizio del trekking (dove avete seguito il sentiero a sinistra per il Passo della Gava). Ripercorrete quindi il sentiero che vi porta all’agriturismo e poi alla macchina.

 

 

 

 

 

Rifugio Gilwell

Piccolo edificio in pietra a due piani, ristrutturato dagli scout di Arenzano, che troverete sempre aperto. Il piano superiore, accessibile dalla passerella in legno che troverete sul lato sinistro del rifugio, può essere usato come dormitorio. All’interno troverete la cassetta del pronto soccorso, una scopa per lasciare in ordine alla vostra partenza, e può essere riscaldata tramite la canna fumaria della stufa al piano di sotto. Al piano terra troverete una stanza dove poter mangiare al caldo, con tanto di stufa funzionante e tavoli in legno. Troverete anche qualche scorta di prima necessità, e qualche attrezzo in caso di emergenza. Come troverete scritto anche sull’ingresso del Rifugio “non deludete il futuro”, siate rispettosi di quello che trovate.

Perché questo nome curioso? Bè, dopo tutta la fatiche che gli scout hanno fatto a ristrutturarlo non poteva che essere chiamato così. E’ il nome della cittadina inglese dove Lord Baden Powell (fondatore degli scout) ha istituito il primo campo di formazione per capi scout.

Per maggiori informazioni su Parco del Béigua www.parcobeigua.it .

 

Altri trekking nella zona: Rifugio ArgenteaI dintorni del Bric del DenteMonte Rama

Altri trekking nel Parco del Beigua: Lago della TinaCanyon della Val Gargassa

 

Per sei alle prime esperienze di trekking possono interessarti questi consigli:

Cosa vuol dire fare trekkingDislivello e difficoltàUna notte in RifugioUna notte in BivaccoViaggi in trekking

 

Autore: Giorgia Ricotti

7 commenti Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...