Bunes Stranda & Helvetestinden

Non importa se deciderete di arrivare soltanto fino alla Bunes Stranda o se deciderete di salire fino in cima all’Helvetestinden, lo spettacolo è assicurato!

1

Dislivello: 620 m (fino in cima all’ Helvetestinden) – 70 m (fino a Bunes Stranda)

Difficoltà: facile fino alla spiaggia – intermedio fino alla cima

Tempo: 2-3 ore (solo andata) fino in cima – 45 min fino alla spiaggia

Nota – se non siete abituati a muovervi in montagna su sentieri poco segnati i tempi si allungano parecchio, tenetene conto quando pianificate un trekking!

Punto di partenza: un piccolissimo traghetto in partenza dal porticciolo di Reine ( circa 80 mt più in basso dell’info point) vi porterà nella piccola Vindstad. Per informazioni sugli orari potete consultare il tabellone appeso al porto di Reine o guardare qui www.reinefjorden.no

cartina

Itinerario: una volta scesi dal traghetto incamminatevi lungo la strada sterrata che troverete alla fine del pontile (non potete sbagliare, è l’unica che c’è) e percorretela fino alla fine del Bunesfjorden.

Una volta raggiunte le ultime case del fiordo troverete sulla sinistra l’indicazione Bunes Trail, seguite il sentierino che sale nell’erba fino alla sella dell’Einangen. Una volta raggiunto il falso piano potete decidere se scendere alla spiaggia o iniziare la salita fino alla cima ( la montagna che vi troverete sulla destra ).

Nel primo caso: scendete da uno dei sentieri che vi troverete davanti, già vedrete la spiaggia dorata e dovrete solo raggiungerla.

3

Nel secondo caso: dalla fine della sella iniziate a risalire il lato della montagna che vi troverete sulla destra. Dovete risalire tenendo la spiaggia di Bunes alla vostra sinistra e il Bunesfjorden alla vostra destra, direzione Brunaksla. Oltrepassate un ghiaione e procedere su un evidente sentiero che attraversa Brunakseltinden. L’ultimo tratto è esposto, ma vale ogni sforzo che avete fatto. Sedersi su una roccia con il vuoto sotto i piedi, un panorama mozzafiato sotto di te e il profumo del mare, non ha prezzo!

Se volete fare entrambe le cose calcolate bene i tempi in base agli orari del traghetto, le corse sono poche in un giorno. Non lasceranno nessuno a piedi, state tranquilli se non riuscite a salire sul traghetto per le troppe persone in attesa, torneranno a prendervi.

Se volete un consiglio, entrambe le cose valgono il viaggio!

Anche qui potete campeggiare liberamente, nel rispetto dell’ambiente e delle regole. Se volete saperne di più Un paradiso da proteggere.

Al ritorno dal trekking potete fare merenda al rifugio nei pressi del porticciolo di Vindstand. Non aspettatevi i rifugi a cui siamo abituati in Italia, qui i rifugi sono rari e spartani ma accoglienti e per certi aspetti sorprendenti: non capita tutti i giorni di mangiare un waffel ai mirtilli fatto al momento, in mezzo a poco più di niente, e di pagarlo pure con carta di credito (con dispositivo “artigianale” collegato ad un tablet)!

Per altri trekking e informazioni varie potete leggere anche:

Trekking alle Isole Lofoten: istruzioni per l’uso

Topp 730 e Djumpfjorden

Kvalvika & Ryten

Mulstøa – Mulstøtinden & Stokkvika

Se volete saperne di più su questa splendida isola Moskenesøya.

 

Se sei alle prime esperienze di trekking possono interessarti questi consigli:

Cosa vuol dire fare trekking – Dislivello e difficoltà – Una notte in Rifugio – Una notte in BivaccoViaggi in trekking

 

Autore: Giorgia Ricotti

5 commenti Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...