I dintorni del Bric del Dente

20170917_154130~2

Accesso: uscita autostradale di Masone, seguire indicazioni per Passo del Turchino e poi Passo del Faiallo.  Passato il cartello Parco del Béigua la strada prosegue leggermente  in salita, per poi scendere. Inizierete ad incontrare sulla destra delle rocce segnate con segnaletica TRE PALLINI a bordo strada. Al primo tornante in discesa troverete la segnaletica TRE PALLINI sul guardrail (quello è l’inizio del sentiero). Lasciate l’auto nel primo spiazzo che incontrerete poco dopo sulla vostra destra.

Difficoltà: facile

Dislivello:  340 m

Tempo di percorrenza: 3.30 – 4 ore (intero anello)

20170919_171423~2

Itinerario:

Dopo aver parcheggiato l’auto risalite sulla strada fino all’imbocco del sentiero sul tornanto TRE PALLINI . Seguite questa segnaletica fino ad un bivio in cui il vostro sentiero si incontra con uno proveniente da destra, segnaletica  TRIANGOLO PIENO . Scendete a sinistra seguendo il TRIANGOLO PIENO. Al secondo bivio seguite ancora il TRIANGOLO PIENO che prosegue la discesa, non curativi del sentiero che vi taglia la strada.

DSC02201~2

Al bivio nel bosco seguite il sentiero che scende a destra (indicato con freccia che sale). Dopo lo slargo nel bosco abbandonate la strada principale (che prosegue ampia dritta davanti a voi) e seguite la segnaletica TRIANGOLO PIENO che troverete alla vostra sinistra.

DSC02215~2

A breve incontrerete una “strada” (sterrato coperto di foglie ma ben evidente), seguitela svoltando a destra e abbandonando il sentiero con TRIANGOLO PIENO che invece prosegue a sinistra. Da questo punto fino a raggiungere la Colla di Fèri (o Colle dei Ferri) non troverete segnaletica, ma la strada è evidente quindi se continuate a seguirla non potete sbagliare. Ad un certo punto incontrerete un bivio, con una strada che prosegue in piano e un’altra che risale leggermente sulla vostra destra. Prendere la strada che resta in piano proseguendo diritti. Non c’è segnaletica ma entrambe le strade sono evidenti.

DSC02216~2

Incontrerete a breve il greto di un torrentello che vi taglia la strada, e subito dopo ne troverete un altro. Questa volta dovrete scendere verso il greto del torrentello abbandonando la strada principale (il ponticello è crollato quindi bisogna raggiungere l’altra sponda diversamente). La deviazione sulla vostra sinistra non è segnalata ma appare evidente. Dopo aver guadato proseguite dritti nel bosco fino a rincontrare la strada che stavate seguendo. Imboccare la strada verso sinistra e continuate a seguirla.  A tratti si farà erbosa, fino a diventare sentiero.

IMG_20170919_225929

Una volta raggiunto il Colle dei Ferri ritroverete la segnaletica gialla che, al bivio, vi condurrà in varie direzioni. Per effettuare l’intero anello, salite a destra seguendola segnaletica . Arriverete in una radura dove il sentiero si fa sconnesso a causa della pioggia, continuate a salire seguendo la medesima segnaletica che resta ben leggibile.

DSC02238~2

Al piccolo bivio in salita, svoltate a destra seguendo , e poi di nuovo a destra al bivio successivo. Incontrerete un altro bivio, tenete la sinistra, oltrepassate il “Totem dei Picchi” e un curioso abbeveratoio.

Alla prima palina segnaletica che incontrerete sul sentiero proseguire dritti. Alla seconda palina seguite le indicazioni per il Bric del Dente. Ignorare il successivo bivio con indicazioni TRE PALLINI , e proseguite diritto. Al bivio successivo tenere sempre il sentiero principale, quindi proseguire dritto. Il bivio che incontrerete dopo è quello che vi porterà direttamente alla macchina o in cima al Bric del Dente.

DSC02315~2

Nel primo caso proseguite a destra, vi congiungerete al sentiero che avete percorso all’inizio dellanello: al bivio TRE PALLINI  tenere la sinistra e tornare sulla strada asfaltata.

Nel secondo caso, prendere la deviazione che sale a sinistra e percorrerla fino alla cima (che già appare evidente).

DSC02347~220170917_160948~2

Per tornare alla macchina scendete fino al bivio da cui siete saliti e seguite le indicazioni precedenti.

Altri itinerari nel Parco del Beigua:

Canyon della Val Gargassa – Lago della Tina

Altri itinerari nella zona: Rifugio ArgenteaMonte ReixaMonte Rama

Se sei alle prime esperienze di trekking possono interessarti questi consigli:

Cosa vuol dire fare trekkingDislivello e difficoltàDislivello e difficoltàUna notte in RifugioUna notte in BivaccoViaggi in trekking

 

Aurore: Giorgia Ricotti

7 commenti Aggiungi il tuo

  1. Aria di Bosco ha detto:

    Un percorso davvero interessante grazie per averlo condiviso.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...