Sentiero delle Batterie Camogli – San Fruttuoso

Ho passato la mia infanzia sulle spiagge liguri, tra Recco, Camogli, Punta Chiappa e San Fruttuoso. Ogni estate si partiva, almeno una volta (ma potevano essere anche due) per la tradizionale gita da San Rocco di Camogli a San Fruttuoso. Allora eravamo piccole sia io che mia sorella, quindi non si percorreva il sentiero che troverete qui di seguito, ma per me questa passeggiata ha comunque un valore affettivo; ripercorrerla è stato un po’ come tornare bambina e ho finalmente “scoperto” cos’erano le irraggiungibili Batterie di cui tanto mi parlavano, ma che potevo vedere soltanto dal traghetto che ci riportava a casa.

Centro Visite Batterie

SENTIERO CLASSICO CAMOGLI – SAN FRUTTUOSO

Accesso:  uscita autostradale di Recco; seguire la statale in direzione Camogli e, dopo aver superato il paese, proseguite in direzione Santa Margherita; prima della galleria svoltate a destra in direzione San Rocco di Camogli. Troverete un grande parcheggio (a pagamento) dove lasciare l’auto.

Difficoltà: facile (fino al Corpo di Guardia) –  tratti attrezzati e mediamente esposti (dal Corpo di Guardia a San Fruttuoso)

Dislivello: circa 400 m

Tempo di percorrenza: 45 min fino alle Batterie – 2.30 (solo andata) fino a San Fruttuoso – in entrambi i casi se non tornate dallo stesso sentiero il tempo di percorrenza è vincolato alle tempistiche del traghetto e alla scelta del sentiero.

cartina Parco di Portifino

Itinerario di andata

Lasciate l’auto nel parcheggio e dirigetevi verso il paese a fondo strada. Una volta raggiunta la piazza della chiesa tenete la sinistra costeggiando la chiesa; troverete la palina del Parco di Portofino con le prime indicazioni. Proseguite sulla strada pedonale in direzione del piccolo bar panoramico, seguendo le indicazioni S. Fruttuoso – via Passo del Bacio ●●. Raggiungerete una casa rosa, con una scalinata che scende a destra, ignorate le scale e proseguite restando sulla strada pedonale con ●●. Oltrepassate il piccolo abitato di Mortola e proseguite. Arriverete ad un ponticello in pietra con una fonte sulla sinistra, qui la strada diventa sentiero.

 

Proseguite seguendo le “scale” che salgono. Al bivio che incontrerete poco dopo proseguite dritti sul sentiero principale, seguendo sempre segnaletica  ●●. Il sentiero è interamente nel bosco e continuerà a salire fino ad una piazzola panoramica, dove troverete una scala in legno che scende e subito un bivio.

Panorama dal sentiero delle Batterie

Restate sul sentiero che prosegue in piano a sinistra e proseguite fino alla Piazzola Artiglieria ContraereaBatteria 202°. Poco più avanti incontrerete Il Corpo di Guardia: ristrutturato e adibito a Centro Visite delle Batterie, con piccolo ufficio informazioni, la possibilità di avere un caffè e di utilizzare l’area pic-nic.

Centro Visite Batterie

Spendete del tempo per dare un’occhiata attorno, troverete tutte le indicazioni nel paragrafo CENTRO VISITE BATTERIE.

Se volete proseguire fino a S. Fruttuoso ricordatevi quello che vi abbiamo detto poco fa, il sentiero non è difficoltoso ma dalle Batterie in poi troverete spesso tratti attrezzati con catene, su rocce scivolose e a tratti esposte. Valutate bene, soprattutto se avete dei bambini. Le rocce di questo tratto di sentiero diventano particolarmente scivolose in caso di pioggia, se non avete un passo sicuro valutate bene anche le condizioni atmosferiche.

sentiero attrezzato Batterie - San Fruttuoso

sentiero Batterie - San Fruttuoso

Se proseguite troverete quasi subito il primo tratto attrezzato. Il sentiero è uno solo, indicato sempre con ●●, non potete sbagliare. Dopo un tratto in piano il sentiero inizia a scendere, verso Cala dell’Oro, per poi risalire.

Poco dopo aver incontrato 3 catene legate insieme sopra ad un ruscello (se c’è acqua a sufficienza), salite a zig zag seguendo sempre la stessa segnaletica (●● e freccia rossa). Una volta arrivati al Valico di Costa del Termine il sentiero inizia a scendere, sempre nel bosco. Ormai è fatta, catene e salite sono finite, dovete solo scendere al mare e godervi il sole!

Abbazia di San Fruttuosospiaggetta di San Fruttuoso

Itinerario di ritorno:

Le possibilità sono due:

  • Ritornare dal sentiero che avete fatto per raggiungere S. Fruttuoso.
  • Prendere il traghetto per Camogli – Recco (molo interno) e scendere a Punta Chiappa. Da qui prenderete poi la scalinata che vi riporterà al punto di partenza (la casa rosa che avete incontrato all’andata con la scalinata a destra che avete ignorato, sbucherete da quella scalinata).Per orari e informazioni sulle tratte dei traghetti: http://www.golfoparadiso.it

Una volta scesi dal traghetto dirigetevi a sinistra sulle passerelle in cemento con le reti da pesca appese, e proseguite attraverso gli abitati.

passeggiata di Porto Pidocchio

Arrivati al Ristorante Il Mulino salite per la scalinata a destra (quella di fronte all’ingresso del ristorante); sembrerà di entrare in casa delle persone ma non preoccupatevi, è la strada giusta ed è anche l’unica percorribile, non potete sbagliare. Proseguite sull’unico sentiero a gradini fino a quando non arriverete nella piazzetta della chiesa.

Qui dovrete lasciarvi la chiesa sulla destra (ignorando tutte le scale che le ha accanto) e salire per la scala di sinistra (quella che vi troverete di fronte dal lato opposto da cui provenite) seguendo la segnaletica ▪ ▪ . Proseguite dritti, troverete un ponte e una fontana. Da qui in poi il sentiero torna ad essere unico, seguitelo finché non vi ritroverete sulla strada pedonale che avete percorso all’andata; una volta raggiunta girate a sinistra verso il centro abitato e, se avete voglia e tempo, gustatevi un meritato aperitivo nel piccolo bar con vista che avete già incontrato sulla pedonale.

 

CENTRO VISITE BATTERIE

20170924_184506~2

Se siete interessati a fare un salto indietro nel tempo e vestire i panni di un soldato, oltre alle prime due costruzioni che troverete nei pressi del Centro Visite ( le strutture della Stazione Protetta direzione di tiro ) potete fare una piccola visita tra i ruderi della guerra, seguendo le indicazioni per Punta Chiappa – Porto Pidocchio ( segnaletica con tre bolli rossi ). Le paline indicano chiaramente sia il sentiero che prosegue per San Fruttuoso, sia il percorso per la visita.

Per maggiori informazioni su Le Batterie:  Ente Parco di Portofino – Batterie

Per info sul Parco di Portofino:  http://www.parcoportofino.com

 

VARIANTE BATTERIE – PUNTA CHIAPPA – CAMOGLI

Se dopo aver visitato il Centro Batterie non volete proseguire verso San Fruttuoso, non preoccupatevi! Potete tornare indietro dal sentiero che avete fatto all’andata, oppure continuare sul sentiero che avete percorso per visitare tutte le Batterie del Centro Visite. Prosegue in discesa fino ad arrivare al mare. Scende ripido ma non vi aspettano difficoltà tecniche, e in circa 20 minuti vi congiugerete al sentiero sul mare tra Porto Pidocchio e Punta Chiappa.

 

QUALE SENTIERO E’ PIU’ ADATTO PER VOI?

Ripercorrendo questi sentieri da grande ho capito perché, da bambina, non ci siamo mai avventurati su alcuni tratti di questa rete di sentieri. Alcuni tratti non sono adatti a tutti, soprattutto a chi non è abituato ai tratti esposti e a muoversi su rocce magari scivolose.

Fino al Corpo di Guardia ( ora Centro Visitatori delle Batterie ) non troverete nessuna difficoltà, così come non ne troverete ( pendenza esclusa ) sulla variante dalle Batterie a Punta Chiappa. Dal Centro Visite delle Batterie in poi, invece, è necessario avere un po’ più di dimestichezza con la montagna. Di recente sono stati messi dei tornelli in legno, dove vengono ricordate le caratteristiche del sentiero da lì in poi. Non è una ferrata, come in molte descrizioni ho trovato scritto. Non serve perciò il kit da ferrata ( a menochè non vogliate provare ugualmente e vi sentiate più sicuri ), ma di sicuro non è adatto né a bambini piccoli, né ad adulti che soffrono di vertigini. Il sentiero non è difficoltoso, ma in molti tratti è attrezzato con catene per passaggi su rocce scivolose e a tratti mediamemte esposte, quindi pensateci perchè da lì in poi non è più una tranquilla passeggiata.

Se siete alle prime esperienze di trekking possono interessarvi questi consigli:

Cosa vuol dire fare trekking – Dislivello e difficoltà

QUANDO ANDARE?

Tutti i sentieri di cui vi abbiamo parlato sono percorribili tutto l’anno, ma si possono fare alcune considerazioni per non trovarsi in difficoltà.

Il sentiero tratto del sentiero classico da San Rocco di Camogli alle Batterie è tranquillamente percorribile in qualsiasi stagione: in estate è nel bosco, in inverno non sussistono problemi ( se non un po’ di fango in caso di pioggia ). Diverso invece è il tratto attrezzato dalle Batterie a San Fruttuoso, che invece in caso di pioggia diventa particolarmente scivoloso ( e quindi pericoloso ) e in inverno ( o con forti piogge ) nel secondo tratto si possono trovare piccoli smottamenti; in estate invece il caldo può rendere difficoltoso il percorso sulle rocce, portatevi acqua a sufficienza.

Anche da San Fruttuoso a Punta Chiappa in traghetto è necessario tenere presente che i traghetti non circolano tutto l’anno e in alcune stagioni le corse sono limitate.

Il centro visite apre il primo weekend di Marzo e resta aperto, nei weekend, fino ad Ottobre. Quindi se siete interessati controllate sul sito e prenotate la visita in anticipo.

 

Autore: Giorgia Ricotti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.