Cascate di Lillaz e Biolet in autunno

Questa destinazione non ci è nuova, anzi è una delle nostre preferite, e capirete da soli il perché! La Valle di Cogne e la vicina Valnontey sono splendide in ogni stagione, e in ogni stagione c’è sempre un buon motivo per passarci almeno un paio di giorni. Cascate di ghiaccio e sci di fondo in inverno, tranquille passeggiate nel silenzio e nei colori autunnali, trekking per tutti e per pochi in estate o in primavera. Sistemazioni per ogni esigenza: aree di sosta, campeggi, hotel, B&B o chalet, ma tutti rigorosamente con vista! Ai piedi del massiccio del Gran Paradiso e il Monte Bianco in lontananza a fondovalle, il tutto incorniciato da prati e boschi di larici che d’autunno prendono vita.

DSC02790

Accesso: uscita autostradale Aymaville, immettetevi sulla statale e proseguite in direzione Cogne. Una volta raggiunto il paese, alla prima rotonda prendete la deviazione per Lillaz e proseguite fino a fondovalle. Non potete sbagliare, Lillaz è l’ultimo paese della valle e la strada termina in prossimità dei due grandi parcheggi. I parcheggi per auto sono il secondo e il terzo, e sono a pagamento con parchimetro.

DSC02644

Non vi mettiamo né difficoltà né tempi di percorrenza perché è una passeggiata assolutamente alla portata di tutti, per cui sono necessarie solamente scarpe comode.

Una volta lasciata l’auto o il camper al parcheggio potete partire per la vostra passeggiata ad anello alle stupende cascate di Lillaz e Biolet. In genere si inizia l’anello dal centro del paese (così la salita è alleviata dallo splendore delle cascate) ma è possibile farlo anche al contrario. Noi dopo l’immancabile tappa colazione al Bar Anaìs iniziamo dal centro paese! Quindi, dal parcheggio dirigetevi verso il fondo della strada ed entrare in paese dal ponte di legno. Attraversate il paese fino appunto al Bar Anaìs, svoltate a sinistra e, appena dopo La Maison du Fromage, troverete le prime indicazioni per le cascate. Scendete per la via ed entrate nel bosco di larici del parco.

DSC02661

 

Da qui non potete più sbagliare, il sentiero è uno solo fin dopo le cascate del Biolet. Costeggiate il fiume sull’ampio sentiero e quasi subito potrete godervi il primo spettacolo (siccità permettendo)! Quest’anno è stato un anno difficile ovunque e, anche qui, la scarsità di neve in inverno e di pioggia durante il resto dell’anno hanno dato i loro pessimi frutti. Di solito in questa stagione c’è chiaramente meno acqua, ma non così poca come vedrete nelle foto.

DSC02684

Risalite il sentiero a gradini e poco dopo troverete la seconda cascata, molto più imponente e fragorosa.

Continuate a salire lungo il sentiero a scalinata, arrivati in cima troverete un sentiero che si unisce al vostro (è quello che proviene da Valeille, che potete unire a questo leggendo qui link), ignoratelo e tenete la sinistra seguendo la segnaletica 13 o freccia gialla. Incontrerete un ponticello e due tratti con gradini in ferro e corrimano. In breve raggiungerete anche la terza cascata, prendendo la breve deviazione sulla sinistra che scende verso la terrazza dopo i gradini in ferro. Ecco anche la terza meraviglia!

DSC02781

Ritornate sul sentiero e proseguite a destra all’altezza dei gradini, sempre seguendo le frecce gialle. Dopo una breve salita arriverete ad uno slargo con un ponte sulla terza cascata e una staccionata di proprietà privata.

Nello spiazzo troverete la segnaletica per le Cascate del Biolet; la freccia indica in direzione della proprietà privata, ma non è un errore, le cascate sono raggiungibili solo entrando in quella proprietà. Potete entrare dal cancelletto in legno laterale, il cartello vi ricorda semplicemente di essere rispettosi perché oltre ad essere in un parco siete anche a casa di qualcuno! Una volta entrati proseguite dritti e non lontano sulla sinistra troverete un sentiero che scende fino alle cascate. Anche queste sono stupende, sia con poca che con tanta acqua!

Non ci si staccherebbe mai da certe meraviglie, ma ad un certo punto sarà il momento di tornare.

Riportatevi sul sentiero principale dell’anello che stavate percorrendo (sul ponticello accanto alla staccionata con scritto proprietà privata per intenderci). Potete scegliere se ritornare da dove siete arrivati, oppure oltrepassare il ponte di legno (godendovi lo spettacolo del salto con l’autunno in valle che fa da sfondo!) e terminare l’anello. Se proseguite in questa direzione troverete un bivio, seguite il sentiero che scende con indicazione Lillaz (sentiero 13 e 2). Continuate a scendere, attraversate il bosco e raggiungete il paese; una volta arrivati sulla strada asfaltata proseguite a destra in direzione dei parcheggi.

DSC02796

Per chi arriva in camper

Il primo parcheggio che troverete sulla vostra destra, è l’area camper di Lillaz. C’è il minimo indispensabile ma tutto funziona: carico/scarico acqua, scarico wc, attacco elettricità. Vista incantevole e suono rilassante del torrente. Fuori stagione costa 13 € al giorno con elettricità, passa l’addetta del comune tra le 18 e le 19 per il pagamento; se arrivate dopo questo orario non preoccupatevi, ripassa comunque anche la mattina se vede nuovi camper. Per l’attacco della corrente è più semplice di quello che sembra: aprite la colonnina, tirate su il contatore del vostro attacco e collegate il cavo, pagherete all’ausiliaria quando arriva. Se non vi serve la corrente e vi fermate solo durante il giorno la tariffa è chiaramente diversa.

A Lillaz ci sono due Camping, uno aperto anche in bassa stagione, vi lasciamo i contatti in caso preferiate il campeggio invece dell’area di sosta.

Camping Al Sole  http://www.campingalsole.com/content.asp?ID=2

Camping Les Salasses  http://www.campingcogne.it

 

Se sei alle prime esperienze di trekking possono interessarti questi consigli:

Cosa vuol dire fare trekking – Dislivello e difficoltà – Una notte in Rifugio – Una notte in BivaccoViaggi in trekking

 

Autore: Giorgia Ricotti

2 commenti Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...