Sorgenti Erfaulets

Come per la zona di Lillaz, anche questa splendida valle non ci è nuova. Abbiamo camminato lungo i suoi sentieri in lungo e in largo, in basso e in alto e in ogni stagione; mancava solo l’autunno, e non solo non ci ha delusi, ma ci ha anche emozionati come pochi altri luoghi sanno fare.

DSC03179

Accesso: uscita autostradale Aymaville, immettetevi sulla statale e proseguite in direzione Cogne. Una volta raggiunto il paese, alla prima rotonda proseguite dritti verso il centro del paese. Appena dopo la farmacia, che troverete in centro paese sulla vostra destra, prendete la deviazione a destra in direzione Valnontey. Proseguite sull’unica strada fino all’ultimo paese della valle, che si chiama appunto Valnontey. Lasciate l’auto nel grande parcheggio a pagamento.

DSC03051

Non vi mettiamo né difficoltà né tempi di percorrenza perché è una passeggiata assolutamente alla portata di tutti, per cui sono necessarie solamente scarpe comode.

Lasciate l’auto nel grande parcheggio di Valnontey e dirigetevi verso l’Hotel Ristorante Paradisia, oltrepassando il ponte di legno sul fiume. Appena di la dal ponte potete prendete la sterrata che sale alla vostra sinistra, passando accanto al parco giochi dell’Hotel. Proseguite sullo sterrato che per quasi tutto il tragitto costeggia il fiume sul lato destro; incontrerete un primo ponte, che vi permetterà di decidere da che parte iniziare la passeggiata ad l’anello. Potete proseguire dallo stesso lato del fiume (senza cioè attraversare il ponte) seguendo il sentiero 22, o passare dall’altro lato del fiume e prendere il sentiero* che sale a destra dopo il ponte; entrambi vi porteranno al ponte successivo dove il sentiero diventa unico e prosegue fino al piccolo abitato di Vermiana.

DSC03022

*questo tratto di sentiero non è sempre accessibile causa caduta massi, potreste trovare sia su questo ponte che su quello successivo indicazioni o divieti, fate attenzione nel caso. Noi vi consigliamo comunque il sentiero 22, non essendo nel bosco si può godere maggiormente del panorama (e anche del sole che in autunno fa piacere!)

DSC03151

In entrambi i casi, incontrerete un altro ponte: se provenite dal sentiero 22 dovrete attraversarlo e proseguire sul sentiero che sale a destra, se invece provenite dal sentiero alternativo all’interno ve lo troverete sulla destra e dovrete proseguire dritti oltre la sbarra.

DSC03107

DSC03113

Raggiungerete in breve le case di Vermiana, proseguite sull’unico sentiero fino ad un bivio, dove il sentiero 22 sale a sinistra nel bosco. Non potete sbagliare, lo sterrato termina a picco nel fiume con un ponte mai ricostruito.

Il sentiero prosegue alto rispetto al fiume, in un bosco dorato che ad ogni raggio di sole sembra brillare di luce propria. Sullo sfondo, in fondo alla valle, apparirà il Gran Paradiso in tutto il suo splendore e ad ogni passo sembrerà sempre più vicino.

DSC03162

Appena fuori dal bosco troverete un bivio, con varie indicazioni (tra cui quella che fuori stagione sono stati tolti i ponti e quindi i sentieri non sono praticabili agevolmente), voi proseguite dritti  sempre sul sentiero 22 seguendo le indicazioni per i Bivacchi Pol, Leonessa, Borghi e Martinotti.

DSC03184

Una volta superato un ponticello in legno su un affluente del fiume principale, troverete un bivio con indicazione per i Bivacchi e i Casolari (sentiero che passa sul ponte alla vostra destra) e finalmente l’indicazione per le Sorgenti Erfaulets (sentierino poco visibile sulla sinistra, in prossimità della palina). In pochi minuti raggiungerete le sorgenti e un angolino di bosco che sembra essere uscito da un libro di folletti! Larici che sembrano dipinti con buffe pennellate di colore, tronchi adagiati sulle rive della sorgente come se qualche folletto li avesse lasciati nella fretta di nascondersi al vostro arrivo e un’atmosfera che può solo lasciare in silenzio, nell’incanto di un istante che fa sentire un po’ bambini.

La strada del ritorno è la stessa che avete fatto per arrivare fino a qui ma, se siete riusciti ad ascoltare quel magico silenzio, il cammino avrà qualcosa di diverso.

DSC03258

Se arrivate in camper

Nel grande parcheggio a pagamento che troverete a Valnontey, in alta stagione non è consentito né parcheggiare né sostare con il camper; quindi se non vi fermate in uno dei due campeggi del paese, dovete lasciare il camper nell’area di sosta  di Cogne e prendete l’autobus di linea Cogne-Valnontey.

In bassa stagione invece i due campeggi di Valnontey sono chiusi, ma potete almeno parcheggiare nel parcheggio per auto pagando il biglietto.

Area Sosta Camper Cogne

C’è il minimo indispensabile ma tutto funziona: carico/scarico acqua, scarico wc, attacco elettricità, e bagni pubblici. A differenza di quello di Lillaz, in cui si può godere di una vista incantevole e del suono rilassante del torrente, qui purtroppo non vedrete nulla perché il parcheggio è molto in basso rispetto al paese. Ha comunque i suoi vantaggi: ascensore che vi porterà direttamente in centro paese senza fare la minima fatica, capolinea degli autobus di linea nel parcheggio a fianco e negozi aperti anche fuori stagione. Fuori stagione costa 13 € al giorno con elettricità, passa l’addetta del comune tra le 18 e le 19 per il pagamento; se arrivate dopo questo orario non preoccupatevi, ripassa comunque anche la mattina se vede nuovi camper. Per l’attacco della corrente vi basterà collegare il cavo al vostro arrivo, pagherete all’ausiliaria quando arriva. Se non vi serve la corrente e vi fermate solo durante il giorno la tariffa è chiaramente diversa.

 

Campeggi a Valnontey

http://www.campeggiolostambecco.it

Noi ci siamo fermati qualche giorno in estate, e ci siamo trovati davvero bene. I gestori sono persone alla mano e parecchio simpatiche, vi daranno informazioni su trekking e MTB e vi sapranno consigliare dove mangiare e dove poter comprare prodotti tipici di qualità. Le piazzole sono quasi tutte con vista sul Gran Paradiso e ampie, il campeggio non è molto grande quindi tutti i servizi sono comodi da raggiungere.

http://www.campeggiogranparadisocogne.it

Se volete sapere cos’altro potete fare nella zona di Cogne, date un’occhiata qui:

Cascate di Lillaz e Biolet in autunno

Vallone del Valeille

 

Se sei alle prime esperienze di trekking possono interessarti questi consigli:

Cosa vuol dire fare trekking – Dislivello e difficoltà – Una notte in Rifugio – Una notte in BivaccoViaggi in trekking

 

Autore: Giorgia Ricotti

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. iamtheoddnumber ha detto:

    Conosco bene questi luoghi, ho passato innumerevoli estati in vacanza nella valle di Cogne! Questo è un momento bellissimo per visitarla!

    Giulia
    https://iamtheoddnumber.wordpress.com/2017/11/04/la-mia-prima-cascata-di-ghiaccio/

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...