Isole Canarie – destinazione El Hierro

Per molti le Isole Canarie sono solamente una delle mete “balneari” più gettonate per una vacanza low cost all’insegna della movida. Sicuramente chi ama questo genere di vacanza troverà quello cerca, Tenerife e Fuerteventura sono famose per offrire ogni genere di comfort, per ogni genere di portafogli e per ogni genere di attività che vi venga in mente. Dallo sport alla ristorazione, alla vita notturna, non manca davvero nulla. Noi però non vi parleremo di questo, perché come avrete capito il nostro modo di viaggiare è un po’ diverso; in questo articolo vi raccontiamo perché, secondo noi, vale la pena di scegliere la piccola El Hierro, questa sconosciuta delle Isole Canarie.

travel 3

Già da queste poche parole si capisce come questa sia una meta insolita e fuori dalle rotte turistiche più battute, potremmo definirla una destinazione “per intenditori”. Non aspettativi di trovare centri abitati che vi offrano vita notturna, sarà già dura trovare un ristorante che vi faccia la cena dopo una certa ora (soprattutto fuori stagione); non aspettatevi centri commerciali, negozi di ogni genere aperti 24h su 24 o mezzi pubblici che vi porteranno verso ogni vostro capriccio. In estate troverete un po’ più di vita e qualche possibilità in più, ma sappiate che a El Hierro troverete solo natura!! Una natura così viva e potente da sentirne il respiro mentre si cammina, così pura che sembra respingere con ogni suo mezzo la presenza dell’uomo; un ambiente in movimento capace di ricordare anche ai più distratti che in natura l’attenzione è d’obbligo e il rispetto delle regole non scritte è necessario. El Hierro è così: o la ami o la odi!

Per amarla bisogna essere consapevoli della propria scelta, bisogna partire con lo spirito di chi ama viaggiare leggero, con semplicità e nel rispetto di un persone che portano sul viso i segni di una storia tormentata. Ma non preoccupatevi, troverete talmente tante meraviglie della natura che alla fine del viaggio non ricorderete nemmeno più quali erano le “scomodità” incontrate!

Volete 5 motivi per innamorarvi di El Hierro? Eccoli!

I tramonti: l’ora del tramonto è detta anche “The Golden Hour”, perché ogni tramonto si trasforma in un’esplosione di colori che tra un arancione, un rosso, un giallo e un violetto lascia in silenzio ogni viaggiatori capace di fermarsi ad aspettare.

I sentieri: quest’isola può essere scoperta in un modo soltanto, a piedi! Gli abitanti di El Hierro hanno trasformato i loro tradizionali cammini in una rete di sentieri di varia difficoltà e lunghezza, percorribili in ogni stagione. E camminando faticosamente per queste vie capirete molte cose.

La natura: qui i paesaggi naturali sono autentiche opere d’arte! Quello che troverete qui non lo troverete da nessun’altra parte. Attraverso sentieri, scorciatoie, strade, sentieri naturalistici o geologici potrete viaggiare su tutta l’isola. Ne conoscerne l’animo più profondo, toccando con mano ciò che muove questo mondo. Come troverete scritto su alcuni depliant, El Hierro è un’isola “verticale”. Sia perché ha molti punti panoramici (i cosiddetti Mirador) che offrono prospettive uniche, sia perché (essendo praticamente un cono vulvanico in mezzo al mare) può essere apprezzata a pieno soprattutto dall’alto. Dai 1501 m della sua cima più alta, Malpaso, potrete amarla a 360°!

Le “spiagge”: niente spiagge dorate e lunghe, ma sorprendenti scogliere e piscine naturali in ogni angolo dell’isola. E’ un luogo dove la lava incontra il mare nella maniera più capricciosa, e dove il tormento di un vulcano attivo di tanto in tanto bussa alla porta regalando rocce uniche (alcune presenti solo qui) e curiosi colori.

Il clima: come sapete le Isole Canarie hanno una collocazione geografica che consente loro di avere un clima caldo tutto l’anno; El Hierro, essendo l’ultima isola dell’arcipelago, è meno fortunata delle altre perché più lontana dalla costa africana e quindi meno influenzata dal clima continentale sahariano. Ma non temete, il clima è comunque mite tutto l’anno, bisogna solo ricordare alcune cose: il cambiare rapidamente (quindi, anche se la mattina partite con le maniche corte, potreste avere bisogno di un giacchino impermeabile durante la giornata), le nubi possono abbassarsi sui boschi più in quota (quindi nel bosco troverete spesso umido e freddo) e, a causa dell’altezza della cima vulcanica, in alcune zone il sole resta solo per qualche ora al giorno (quindi portatevi almeno una felpa).

19665583_1322213291226216_92042647362635320_n

Per odiarla ci vuole un attimo! Se quello che stiamo per dirvi non fa per voi, il gioco è fatto.

Le strade non sono molte, ma sono ben tenute; vi troverete spesso su strade sterrate, generalmente a strapiombo sul mare o su un dirupo vulcanico e senza guardrail. E’ talmente piccola che il giro dell’isola si fa comodamente in un pomeriggio e avanzerete anche il tempo per un caffè con vista.

A parte qualche informazione generale sulla guida Lonely Planet – Isole Canarie ( che troverete in libreria o comodamente su http://www.amazon.it ) troverete poco e niente su questa isola. Cartine e informazioni sui trekking le troverete in loco e rigorosamente in spagnolo, al massimo in inglese.

Per quanto riguarda le spiagge.. Ecco, forse chiamarle spiagge è fuori luogo, soprattutto dopo essere stati a Fuerteventura, dove le spiagge sono sabbiose e lunghe chilometri. Qui non troverete neanche l’ombra di quelle spiagge, ma solo poche calette spesso difficili da raggiungere; se pur rocciose e poco adatte a lettino e ombrellone, valgono comunque il viaggio perché regalano un mare cristallino e piscine naturali con grotte dai mille colori!

Il clima è in continuo fermento, in una giornata riuscirete a passare dall’estate all’inverno in poco più di due curve. Il vento vi abbandona di rado, soprattutto in alcune zone dell’isola dove potrete toccare con mano la sua potenza; nel cuore di El Hierro troverete infatti una distesa di ginepri ( detta El Sabinar) dalle forme bizzarre e contorte, create dalla forza del vento, che ne è ormai il simbolo.

19894793_1325527070894838_2705138754607935540_n

A noi quest’isola è rimasta nel cuore, nonostante ci sia costata tanta fatica. E’ sicuramente una destinazione insolita e faticosa, ma merita di essere vissuta! El Hierro ha qualcosa di speciale, qualcosa che ti rimane addosso e diventa per sempre, come un richiamo.

Se vi abbiamo convinti, restate con noi, vi racconteremo ogni segreto di questa piccola perla vulcanica delle Isole Canarie. Per ora guardate qui!

 

Autore: Giorgia Ricotti

 

7 commenti Aggiungi il tuo

  1. unaveronicavagante ha detto:

    Che bello!!! L’avete vista in giornata, quindi?
    Proprio in questi giorni mi sto informando per Gran Canaria (per il Roque Nublo)…
    Viviamo in un pianeta meraviglioso 😍

    Mi piace

    1. justoncemoretravel ha detto:

      No, siamo rimasti una settimana, scusa forse mi sono espressa male. Intendevo questo: la strada principale ti permette in un giorno di fare il giro completo dell’isola, ma El Hierro non è così piccola da essere visitata in un giorno soltanto. Le cose da vedere sono parecchie e non sempre velocemente raggiungibili, devi calcolare di fermarti almeno qualche giorno se vuoi vedere qualcosa. Tieni conto che i voli (solo da Tenerife e Gran Canaria) non ci sono tutti i giorni, quindi in giornata è logisticamente impossibile. Se vuoi altre info tecniche, scrivimi 🙂

      Piace a 1 persona

      1. unaveronicavagante ha detto:

        Ho capito! Dove avete alloggiato?
        Dev’essere un viaggio fantastico, però!

        Mi piace

      2. justoncemoretravel ha detto:

        Sì è stato un viaggio fichissimo!! Noi abbiamo pernottato tutta la settimana nella zona di La Frontera a la Casa Rural de Piedra
        https://www.booking.com/hotel/es/estudio-rural-de-piedra.it.html
        Con il senno di poi ti posso dire che è veramente molto bella la casa, ma (per il viaggio che avevamo in mente noi, cioè in continuo movimento) un po’ scomoda per gli spostamenti sull’isola; una collocazione meno scenica ma più funzionale può essere la località El Pinar, ma dipende da che cosa vuoi fare e vedere sull’isola. 😉

        Piace a 1 persona

      3. justoncemoretravel ha detto:

        Grazie a te, è sempre un piacere condividere luoghi e informazioni per nuove avventure 🙂

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...