Madeira: cose da sapere prima di partire

Nel nostro primo articolo Madeira: l’isola dai mille colori vi abbiamo presentato Madeira con queste parole:

“Durante il nostro viaggio non è passato giorno che non ci abbia stupito con i suoi colori e le sue forme: dalle rocce vulcaniche delle scogliere, alle piante bizzarre, alle case rurali o ai giardini, perfino gli animali più comuni sembrano avere colori differenti. Arcobaleni che compaiono in mezzo ad un bosco, pioggia nebulizzata che crea capolavori naturali, boschi di eriche alte come pini, frutti mai visti e orchidee in ogni angolo! (…) Madeira ha un cuore che batte in ogni angolo, ne sentirete la forza ad ogni passo e ne sentirete il calore oltre ad ogni semplice sguardo.”

Ve le riproponiamo perché rileggendole vi salteranno subito all’occhio alcune facili considerazioni. Noi ve le abbiamo riassunte di seguito, per darvi un’idea di cosa quando prenderete in considerazione quest’isola come destinazione di viaggio.

copertina3

Come raggiungere l’isola e come muoversi

Iniziamo da qui, perché la prima considerazione da fare è sui primi spostamenti. Non tanto per i voli che vi porteranno sull’isola, ma perché l’aeroporto non è nella capitale come in molte altre isole. Dall’Italia non esistono voli diretti, dovrete fare scalo a Lisbona perché Madeira è territorio portoghese. La compagnia di bandiera è la TAP – Air Portugal https://www.flytap.com/it-it che, soprattutto fuori stagione, è l’unica compagnia che vi porterà da Lisbona a Madeira; se potete prendete questa compagnia, il biglietto può sembrare più caro di altre compagnie (in alcuni periodi dell’anno lo sarà davvero, come tutte le compagnie) ma a differenza di altre compagnie più economiche non pagherete più nulla a bordo, anche il servizio pasti è compreso nel costo del biglietto e vi serviranno un piccolo pasto caldo con bevande gratuite. Abbiamo sempre viaggiato con compagnie low cost (quindi il paragone è con questo tipo di compagnie) e siamo rimasti piacevolmente colpiti, oltre ad esserci trovarci molto bene. Tra l’altro di fronte alla spiacevole sorpresa che mi sono trovata di fronte all’atterraggio a Madeira ( il bagaglio non c’era… ) questa compagnia si è dimostrata disponibile e gentile, facendo tutto il possibile nonostante il contrattempo non dipendesse da loro; mi hanno anche fornito un “beauty di emergenza” dotato di tutto, dalle ciabatte ai prodotti per l’igiene personale, con dentro perfino un paio di slip ( ve lo giuro! Slip usa e getta tipo quelle che si utilizzano dall’estetista!). Per concludere la voce come raggiungere l’isola, vi diciamo anche che l’aeroporto (nonostante prenda il nome dalla capitale, Funchal ) si trova a circa 10 km da essa. Se non volete chiamate un taxi o prendere un autobus ( che soprattutto fuori stagione sono davvero pochissimi ), affittate l’auto con ritiro in aeroporto.

Un’altra cosa che vi abbiamo anticipato su Madeira è che questa: è un’isola “difficile da prendere”, soprattutto fuori stagione. Le ragioni sono due, il clima ( ma ne parleremo dopo ) e gli spostamenti. Non so che tipo di viaggiatori siete voi ma, a meno che non vogliate passare la vostra vacanza in un unico posto senza vedere nulla o non vi appoggiate a tour operator locali per gite in giornata, una macchina è necessaria soprattutto fuori stagione e soprattutto se volete fare del trekking. In estate molti dei trekking che potete fare sull’isola sono accessibili utilizzando i bus di linea, ma è sempre un rischio perché potreste aspettare per ore sotto la pioggia l’autobus successivo o potreste dover allungare il percorso per raggiungere l’imbocco del sentiero, o potreste essere in una zona dove vengono effettuate solo due corse in una giornata e perdere quella corsa può essere una gran scocciatura. Vi lascio comunque tutti i link delle compagnie di bus di Madeira, troverete gli orari aggiornati:

www.horariosdofunchal.pt

www.rodoeste.pt

www.sam.pt

copertina2

Come scegliere la base

Come vi diciamo sempre dipende da cosa volete fare sull’isola, noi vi lasciamo alcune considerazioni per scegliere la base a seconda dei vostri interessi.

La capitale ( Funchal ) è abbastanza grande e sembra arrampicarsi lungo il versante della collina, come se dovesse strappare terreno alla natura circostante. Fatta eccezione per il lungo mare, è un dedalo di strade in continuo saliscendi; molto caratteristica e assolutamente da vedere, soprattutto la parte antica e la via dei murales, ma dal traffico costante e con molta gente anche fuori stagione. Ha un grande porto, tappa di numerose crociere che quasi ogni giorno scaricano orde di turisti in corsa verso il centro per il classico “sbarco giornaliero”. Negozi di ogni genere, centri commerciali, noleggi e tour operator per qualsiasi cosa. Insomma, i servizi e le opportunità non mancano, sono il silenzio e la pace che per ovvie ragioni si fatica a trovare.

La costa sud è praticamente un susseguirsi di paesi che sorgono ai piedi delle montagne. Se avete intenzione di fare vita da spiaggia la fascia in cui dovrete trovare la vostra collocazione ideale è tra Calheta (sud-ovest) e Machico (sud-est). E’ l’unica parte dell’isola con clima mite, soleggiato e soprattutto stabile praticamente tutto l’anno; qui troverete spiagge, stabilimenti balneari, resort e sport acquatici di ogni tipo.

L’unica cittadina degna di nota nella parte nord dell’isola è Santana, ma la sua collocazione geografica non la rende di certo una meta balneare. Clima umido e spesso piovoso, con coste frastagliate o sassose. La costa nord è molto affascinante per le sue scogliere dai colori magici, a picco sul mare, con la bassa vegetazione verde brillante che contrasta con il nero delle calette di roccia vulcanica, però se amate il mare non fa decisamente per voi. Vale la pena farci un giro, ma se amate crogiolarvi al sole una gita in giornata può essere sufficiente.

Noi siamo partiti per questo viaggio con l’idea di fare trekking. Avevamo scelto come base Machico, ma a busta chiusa ( nel senso che abbiamo preso questa decisione prima di partire, quindi senza avere molte informazioni sull’isola ) però non siamo rimasti delusi. A meno di 10 minuti dall’aeroporto, a circa un quarto d’ora dalla capitale, vicinissima alla punta di diamante dell’isola ( Ponta de São Lorenҫo ) e comoda per ogni spostamento perché dotata di uscita autostradale praticamente in centro paese. Piccola e tranquilla, ma con tutto: piccoli hotel e B&B, bar e ristoranti ( dove si mangia benissimo, soprattutto pesce fresco, e si spende davvero poco! ) aperti fino a tardi anche fuori stagione, mini centro commerciale, e spiaggia attrezzata.

sao2

Clima

Il clima di Madeira assomiglia vagamente al clima di Tenerife, perché in entrambe le isola la conformazione geografica fa si che meteo (e quindi paesaggio) siano molto diversi a nord e a sud. Essendo molto più a nord di Tenerife, ed essendo molto più lontana dalla costa africana rispetto alle Isole Canarie, ha un clima chiaramente più fresco; ma l’andamento meteorologico è molto simile, infatti ( come per Tenerife ) se durante la giornata vi spostate sull’isola, potrete passare dal costume alla giacca a vento. E’ bene avere uno zaino, o almeno una borsa in macchina, con vestiario adatto ad ogni condizione climatica.

Possiamo dividere Madeira in 3 fasce climatiche: nord, centro e sud.

Sud – Come vi abbiamo anticipato prima, la costa sud è l’unica parte dell’isola con clima mite, soleggiato e soprattutto stabile. Le montagne alle spalle della costa bloccano gran parte delle perturbazioni atlantiche provenienti da nord ( che in genere sono quelle cariche di pioggia ) garantendo un clima molto più caldo e secco rispetto al resto dell’isola. Un clima da costume anche in pieno inverno, per intenderci.

22

Centro – L’interno montuoso, frastagliato, brullo e battuto dal vento, è spesso avvolto da soffici nubi ( soprattutto in inverno ). I trekking più belli si trovano in questa zona, per cui è molto importante capire al volo come funziona il meteo per evitare brutte sorprese. Le nubi possono arrivare velocemente, ma anche andarsene altrettanto rapidamente. Sull’altopiano centrale fa freddo, e il vento è sempre forte; fate attenzione sui sentieri esposti e portatevi la giacca a vento anche se non avete intenzione di fare del trekking.

Nord – Una costa dalla natura selvaggia caratterizzata da un clima umido, che permette la crescita di foreste rigogliose, con fiori di ogni genere e dai colori accesi. Il clima cambia in continuazione e bisogna essere preparati a tutto ogni giorno, soprattutto se si fa trekking o ci si muove con i mezzi. Le nuvole bloccate dai rilievi dell’altopiano centrale sono in genere cariche di pioggia, che poco più in basso ( sul versante nord dell’isola appunto ) creano una curiosa pioggia nebulizzata che, soprattutto sulla punta nord-ovest, crea condizioni meteo di difficile gestione ma molto affascinanti. Tipo arcobaleni nei boschi, gocce che compaiono sugli occhiali e molto altro.

Per tirare le somme potremmo sbilanciarci dicendovi che, a differenza delle Isole Canarie, Madeira non è una destinazione “balneare” per l’inverno. In realtà, in inverno, è una destinazione da valutare bene anche per il trekking. Non perché i sentieri siano impraticabili o perché faccia freddo, ma perché il tempo è particolarmente piovoso e avere giornate intere di sole è raro.

Una cosa è certa, Madeira è splendida in ogni stagione! E’ una meta poco conosciuta ma che vale la pena di essere visitata.

 

Autore: Giorgia Ricotti

5 commenti Aggiungi il tuo

  1. rosstnf ha detto:

    Ci voglio andare entro la fine del 2018, deve essere davvero bellissima, grazie delle tue dritte….nella foto (foto 3) hai messo la immagine di un fiore meraviglioso che cresce anche qui in canaria, Ave del Paraiso (Uccello del Paradiso)…la chiamano…dev’essere proprio un paradiso Madeira, seguirò l’indicazione Funchal come base…non pensavo fosse così grande e piena di negozi….A presto buoni viaggi!!!!!!!!!

    Piace a 1 persona

    1. justoncemoretravel ha detto:

      Grazie a te per le tue letture 😊 Vai vai!! Non resterai deluso!! È splendida!!

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...