Postojna Jama

Le Grotte di Postumia ( o Postojna ) sono senza dubbio l’attrattiva maggiore di tutto il territorio sloveno. Almeno una volta nella vita, soprattutto tra i banchi di scuola, ne abbiamo sentito parlare. E a giusta ragione direi, vantano numeri e caratteristiche che permettono loro di essere tra le più grandi del Mondo: caverne di dimensioni ragguardevoli, corridoi e cunicoli creati da madre natura con estrema fantasia in più di 2 milioni di anni e 24 km di lunghezza complessiva per raccontare questa storia di incredibile bellezza ( e pazienza! ). Il complesso delle grotte viene esplorato da secoli dalla gente del posto, come dimostrano anche le incisioni che troverete nella Galleria dei Nuovi Nomi del Proteus Vivarium. Nel Medioevo ad esempio si conoscevano già le vie di accesso alle grotte, ma solo nei primi decenni del 1800 vennero scoperte le parti più interne. Nel 1836 la Commissione delle Grotte accolse il primo tour organizzato ( cioè una piccola comitiva di visitatori ) cambiando per sempre il futuro di Postojna. E’ in quell’occasione che venne suggellato il futuro turistico di questo luogo unico al mondo. Se amate i numeri, posso dirvi che da allora hanno visitato le grotte più di 36 milioni di persone ( e mentre pronunciate il numero il contatore sarà già cambiato almeno una decina di volte! ).

Nel cuore carsico della Slovenia e sulla rotta di un viaggio del cuore ( come vi ho raccontato qui Plitvicka Jezera ); un luogo talmente imponente da far passare perfino la claustrofobia o la paura di scendere sottoterra! Non ci credete? Quando mia madre raccontava di questo loro viaggio ero bambina, e ancora non sapevo bene cosa volessero dire queste parole o quanto potesse essere angosciante quella sensazione; quando poi, da grande, ho realizzato quanta paura avesse mia madre dei luoghi chiusi e bui, ho dovuto chiederle come mai ha trovato il coraggio di andare la sotto. Bè, finché non ci sono stata di persona pensavo fosse una bugia ( cioè che non ci fosse mai andata davvero, mandando mio padre e i loro amici ) ma ho dovuto ricredermi; così come ho dovuto ricredermi anche davanti a ciò che ho trovato una volta arrivati a Postumia. Viste dall’ingresso non sembrano niente di particolare, anzi viene quasi da chiedersi se non stai buttando via i soldi o se davvero ne vale la pena. Poi si sale sul trenino, e si inizia la corsa. Ci si accorge subito delle imponenti dimensioni, anche se si procede quasi al buio, ma non ci si rende assolutamente conto che quel viaggio ti porta 3,2 km sottoterra!! Solo quando ho scoperto la lunghezza ho realizzato perché mia madre si è fatta convincere: sali sul treno e ti sembra di procedere in una enorme galleria in piano, nient’altro. Non fa di certo pensare che veniate “risucchiati” nelle viscere della terra! E quando metterete piede a terra, non avrete tempo di pensare a dove siete, perché sarete troppo intenti a camminare con il naso all’insù perdendovi nelle mille bizzarrie calcaree che incontrerete lungo il cammino: elaborati lampadari o spaghetti, lamine sottilissime, stalattiti e stalagmiti simbolo dello stillicidio di acque cariche di minerali.

Queste grotte sono scavate da fiume Pivka, che si inabissa non lontano dall’ingresso. Il trenino che vi porterà nel cuore delle grotte è rigorosamente elettrico e, una volta arrivato a destinazione, lascerà il posto ai vostri passi incerti e al vostro sguardo ancora poco abituato alla scarsità di luce. La visita guidata dura circa 1 ora e mezza e vi porterà alla scoperta dei 5 km di grotte accessibili ai turisti. Mi raccomando, copritevi bene! La temperatura media oscilla tra gli 8° e i 9° C con umidità del 95% e sono necessari kiway e scarpe adatte a camminare nel bagnato. Il cammino ha inizio dalla Grande Montagna ( o Velika Gora ), dove vi attende la guida, per passare poi attraverso Ponte Russo ( costruito dai prigionieri di guerra nel 1916 ) ai 500 m delle Belle Grotte, capolavoro di stalattiti e stalagmiti che quasi ricordano nastri eleganti. Le Belle Grotte rappresentano il punto più interno che si può visitare nel complesso di Postojna, da qui parte una galleria che raggiunge la Grotta Nera ( o Črna Jama ) e l’Abisso della Pivka, entrambi esplorabili ma con una visita guidata decisamente diversa da quella classica. La visita continua verso la Sala d’Inverno, superando il Brillante ( una stalagmite color neve lunga circa 5 m ) e la vicina Colonna Barocca, diventata una dei simboli delle grotte. Ultima ma non meno imponente, l’enorme Sala dei Concerti, la camera più ampia di tutto il sistema che può ospitare fino a 10.000 persone! Cosa ci vanno a fare la sotto? A godersi un vero e proprio concerto sotterraneo, tenuto da musicisti di tutto il mondo, o a vedere il suggestivo presepe vivente nella settimana tra Natale e Capodanno. Nella sala dei concerti un altro trenino vi aspetta per riportarvi in superficie.

La Regione del Kras

La Regione del Kras ( in sloveno ) o Carso ( in italiano ) è una sorta di altopiano calcareo che si estende dal Golfo di Trieste ( Italia ) alla Valle della Vipata ( Slovenia ). La particolarità dei territori carsici è che fiumi, stagni e laghi, possono scomparire sprofondando nel calcare poroso per poi riaffiorare, metri o chilometri dopo, da foibe o pozzi. A seconda della porosità e della conformazione geologica, alcuni fiumi possono scavare grotte sotterranee ( come quelle di Postojna o Škocjan ) che nel tempo possono dare vita a spettacoli di rara bellezza. Se volete saperne di più www.visitkras.info .

Una curiosità per farvi riflettere su quanto tempo può essere necessario per creare spettacoli del genere, è il fatto che la formazione di 1 millimetro di stalattite richiede circa 30 anni! Non so se ho reso l’idea, fate voi i vostri conti. Soprattutto dopo aver visto cosa si nasconde nel sottosuolo di Postojna.

Proteus Vivarium

Vicino all’ingresso delle Grotte di Postumia troverete un curioso angolo, da alcuni definito la culla della speleo. Queste grotte offrono rifugio a numerose specie animali, e in questo spazio dedicato del parco è possibile imparare e vedere alcune delle più interessanti forme di vita. Il più curioso di tutti è sicuramente il “pesce umano” o Proteo: un anfibio simile a una minuscola salamandra anguilliforme con un colore rosato, simile alla pelle umana, che vive nascosto nel buio più assoluto. Decisamente bruttino a vedersi, ma incredibilmente longevo e resistente. Può vivere fino a 100 anni e sopravvivere per anni senza nutrirsi!

Adventure Postojna

Per chi non si accontenta della consueta visita tra le passerelle delle Grotte di Postumia, c’è la possibilità di vestire i panni dello speleologo per un giorno. Con un costo variabile a seconda del tour che sceglierete ( tre i 30 € e gli 80 € ), potrete esplorare l’Abisso della Pivka e la Grotta Nera che normalmente non sono aperte al pubblico. Potrete scegliere un’esplorazione tranquilla, oppure avventuravi muniti di caschetto e tute da speleologo per attraversare barriere d’acqua e affrontare un divertente tratto di discesa in corda doppia! Anche la durata del divertimento è variabile, dall’ora e mezza alle sei ore, ma sempre in compagnia di guide esperte e dotati di attrezzatura adeguata. In ogni caso, è necessario prenotare con 3 giorni di anticipo.

Trovate tutte le info qui https://www.postojnska-jama.eu/it/attrazioni-nel-parco/visite-davventura/

Dove si trova?

Il Parco delle Grotte è a 1,5 km dal centro città, da qui troverete le indicazioni Jamska Cesta. Mentre la stazione degli autobus è a soli 200 m, ma alcuni autobus fermano anche direttamente davanti al complesso. La stazione ferroviaria invece è a 800 m dalla piazza del paese.

In auto: che sia la vostra o a noleggio, dovrete raggiungere prima Postumia ( troverete le indicazioni Parco delle Grotte di Postumia ) tramite autostrada A1 da Lubiana, ( uscita n.41 Postumia ). L’uscita è vicinissima, a soli 2 km dal Parco, e da Lubiana impiegherete circa 1 ora.   Postojna Map

In autobus: i collegamenti extraurbani sono disponibili presso la stazione degli autobus di Postumia in centro città – da Lubiana a Postumia ci sono collegamenti ogni ora. I bus locali ( da Postumia città ) vi porteranno fino alla stazione degli autobus del Parco, che si trova nel parcheggio davanti alle Grotte di Postumia.

Orari bus https://www.postojnska-jama.eu/assets/Uploads/attachments/Avtobusni-vozni-red-zimski-2018.pdf

In treno: con il treno potrete arrivare direttamente a Postumia città. La linea ferroviaria Vienna-Venezia che attraversa Postumia offre collegamenti per Zagabria, Salisburgo, Fiume e Capodistria.

Orari treni http://www.slo-zeleznice.si/en/passenger-transport/timetable .

In aereo: l’aeroporto più vicino si trovano a Lubiana. Da qui poi dovrete arrivare a Postumia utilizzando i mezzi pubblici che vi ho appena descritto o noleggiando un’auto.

Quanto costa?

Non costa poco, ma ne vale assolutamente la pena! Si comincia con circa 4/5 € di parcheggio, poi si passa ai 24€ del biglietto di ingresso ( un po’ meno di 14 € il ridotto ) e, se volete visitare anche il vicino Castello di Predjama con le sue grotte, sono altri 12 € ( 7 € circa il ridotto ) che dovrete sborsare. Se però già sapete che volete vedere entrambi, potete risparmiare qualcosa facendo il biglietto cumulativo: circa 32 € per entrambi ( poco più di 19 € il ridotto ) e il bus navetta dal parcheggio di Postumia al Castello di Predjama gratuito. Il Proteus Vivarium costa invece 8 €. Se vi siete scordati il necessario: all’ingresso potete noleggiare una (s)comodissima mantella a 3,50 €.

Per i prezzi aggiornati ed eventuali sconti www.postojnska-jama.eu .

Nelle vicinanze

Grotta di Planina:  a 12 km dalle Grotte di Postumia trovate la cavità naturale con acque sotterranee più grande della Slovenia. Altri 6,5 km di grotte da scoprire con 1 ora di visita guidata che vi porterà nei 900m di cunicoli visitabili. La grotta non è illuminata, quindi è necessaria la torcia frontale o una pila. Ingresso 7 €. Su prenotazione è possibile fare una visita più lunga ( 5 ore ) che vi permetterà di navigare con un’imbarcazione al suo interno. Il costo cambia ovviamente, è intorno ai 30 €. Trovate tutte le informazioni dettagliate qui www.planina.si .

Predjamski Grad: Il curioso Castello di Predjama, costruito su un bastione di roccia alle porte del bosco, nasconde al suo interno una serie di cunicoli e grotte. E una storia curiosa, tanto quanto il suo costruttore. Per saperne di più Predjamski Grad.

Bled: un lago che sembra uscito da un libro delle favole, con cigni e ninfee in ogni dove. Una fortezza a picco sul lago, che si erge a guardia della valle incantata. Romanticismo e divertimento, magia e wilderness. Per saperne di più Bled Jezero & Blejski Grad.

 

Autore: Giorgia Ricotti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...